Le iniziative     Il festival solidale     Le donazioni     La relazione dei lavori (PDF)  


Dall'amicizia con sacerdoti stranieri l'avvio di iniziative
a carattere solidale


UNA COMUNITA' CHE CERCA DI ESSERE
SOLIDALE E MISSIONARIA


Il Festival della Solidarietà: il perché di una esperienza.
L'Iniziativa parrocchiale denominata dal suo sorgere 'Festival della Solidarietà' nasce dentro l'ambito di un sincero contesto di amicizia con diversi sacerdoti stranieri ospiti e missionari nella nostra parrocchia.
Da circa 10 anni abbiamo infatti visto agire e 'servire' presso la nostra chiesa presbiteri provenienti da altri contesti culturali ed ecclesiali.
Per brevi o lunghi periodi hanno portato e rappresentato nelle nostre celebrazioni la freschezza e l'universalità della chiesa.
Non abbiamo più vissuto un Natale o una Pasqua senza la loro significativa presenza e che anche grazie a loro i periodi liturgicamente più forti dell'anno hanno una intensità nuova e speciale.


CHI DESIDERA CONTRUBUIRE ALLE NOSTRE INIZIATIVE CON UN PICCOLO AIUTO,
PUO' INVIARE UN SOSTEGNO UTILIZZANDO UN BOLLETTINO POSTALE,
OPPURE SU CARTA POSTPAY NR. 4023 6005 7587 5473 INTESTATA A DON GIORGIO CABRAS


I LORO NOMI


E' difficile ricordare tutti i loro nomi ma non dimentichiamo il primo che ha aperto questa esperienza e queste amicizie: l'abbè Simon Mayunga proveniente dalla Zaire e Fr. Gareth Byrne irlandese nel 1997. Nel 1998 sono stati con noi anche Darryl S'ouza del Kuwait e don Lubomir della Cecoslovacchia. Dall'africa nera (Tanzania) il simpatico Abbè Alfred a cui piaceva, durante una delle prime Feste di San Giorgio, giocare con i bambini: l'autoscontro rappresentava per lui una attrazione incredibile. Per due feste di Natale è stato con noi anche l'Abbè Celestin dello Zaire e il simpaticissimo Abbè Tobasci della Repubblica Centrafricana. Non dimentichiamo neppure un sacerdote sudafricano in esilio (sotto persecuzione) con il racconto della sua tragedia personale e le prime amicizia con i sudamericani nel 2002 e 2003. Due sacerdoti colombiani ci hanno portato la ricchezza e la vitalità religiosa della Colombia mentre con i Venezuelani dal 2004 è nato un rapporto ancora più profondo. Sono di casa nella nostra comunità parrocchiale don Luis Enrique Rocas (conosciuto come don Kike), don Oscar Alvarez e don Josè Amado Jaimez di Caracas. Abbiamo avuto anche la gioia di essere presenti in Venezuela al loro insediamento come parroci durante un recente viaggio missionario. Tra gli amici Venezuelani ricordiamo anche Don Marcos e don Carlos Diaz. L'amicizia con il Venezuela è stata sancita ufficialmente con la visita graditissima di Mons. Balthasar Porras, Vescovo di Merida e Presidente della Conferenza Episcopale Venezuelana (attualmente anche uno dei Segretari del CELAM – Conferenza dei Vescovi Latino-Americani) e del Rettore del Collegio Venezuelano a Roma Mons. Pedro. Dal 2004 ci pregiamo poi di aver conosciuto anche l'Abbè Bernard Tondè proveniente dalla Costa D'Avorio. E' stato accolto nella nostra comunità per un anno intero per consentirgli anche di portare avanti delle delicate cure mediche. La sua conoscenza ci ha portato a fare un viaggio missionario in Costa D'Avorio dove abbiamo trovato una realtà decisamente diversa dalla nostra dal punto di vista sociale e politico (siamo arrivati in piena guerra civile) e vivacissima per l'aspetto ecclesiale e religioso. L'incontro ad Abidjan con il Cardinale Bernard Agrè ci ha dato la possibilità di conoscere più approfonditamente la realtà ecclesiale non solo della Costa d'Avorio ma di tutta l'Africa Occidentale. Superando le nostre attese il Cardinale aveva poi dichiarato la sua disponibilità a ricambiare la visita in Sardegna. Così è stato. Nel maggio del 2005 abbiamo vissuto un incontro bellissimo e indimenticabile di festa e di testimonianza. Il Cardinale ha avuto così la possibilità di ringraziarci per l'aiuto che nel 2004 abbiamo riservato per la Diocesi di Boundokou. Per loro avremo poi attivato anche altre due edizione del Festival della Solidarietà. Dalla Costa D'Avorio sono venuti a trovarci e a passare alcuni giorni con noi anche altri tre Vescovi: Mons. Mariè Daniel Dadiè Arcivescovo di Korhogò, Mons. Jean Salomon Lezoutiè, Vescovo di Odiennè e Mons. Paulin Kouabenan N'Gname. La loro presenza in parrocchia è sempre significativa, porta gioia e fa crescere nella fede e nella vita della chiesa. Non possiamo dimenticare anche un'altra amicizia molto significativa: dall'India per diversi anni è stato con noi, prestando il suo servizio sacerdotale in parrocchia per Natale o per Pasqua fr. Paul Given. Anche per lui la parrocchia ha organizzato un Festival della Solidarietà. Siamo riusciti ad acquistare un grande Generatore di Corrente Elettrica per la scuola di cui è direttore, con 1500 studenti. Siamo certi che l'amicizia è concreta e reciproca. Lo scambio di aiuto ha caratterizzato questa storia e la fa crescere. Non vorremo mai che il nostro 'impegno missionario' si limiti all'aiuto del ricco che dà al povero. Queste iniziative 'mettono in gioco' le persone e la loro vita e non le cose che possono dare. Il dono del superfluo non è 'traccia di Dio' ma solo ciò che avanza e che non si usa. La reciprocità invece fa crescere e il dono di sé e della preghiera lascia tracce indelebili nella vita della comunità. L'iniziativa concreta di aiuto e cooperazione della Parrocchia a queste comunità attraverso raccolte straordinarie missionarie e i Festival Musicali della Solidarietà sono state accompagnate dalla preghiera e dalla conoscenza delle realtà d'origine dei sacerdoti e dall'accoglienza della loro testimonianza e servizio.

ELENCO DELLE ATTIVITA' E INIZIATIVE CONCRETE

In questi anni così abbiamo operato:


• Maggio 2004: 'Progetto Korigjò' - 'Solidarietà' per la Costa D'Avorio: Abbiamo donato alla Diocesi di Boundokou (Confine Burkina Faso) 10.000,00 Euro in contanti per sostenere micro progetti di sviluppo nel campo sanitario, scolastico, e di autofinanziamento (in collaborazione stretta con il Comitato San Giorgio).


• Estate 2005: 'Progetto INDIA - KHERI': abbiamo permesso con l'invio di Euro 5.000,00 l'acquisto di 1 Generatore di Corrente Elettrica (Gruppo Elettrogeno) per una scuola di 1500 studenti.


• Estate 2006: 'Un Container per Abidjan' - COSTA D'AVORIO: Siamo riusciti ad inviare un Container (12 metri) di beni di prima necessità (Alimenti - medicinali - attrezzature varie 'anche informatiche' - indumenti) per un valore complessivo di Euro 15.000,00 sostenendo anche uno studentato di 200 studenti (Seminario Maggiore di Abidjan) e numerosi villaggi, parrocchie, centri sanitari e Diocesi.


• Natale 2006: Sostegno al VENEZUELA: Piccolo contributo a due centri per L'infanzia nella città di MERIDA di Euro 500,00


• Estate 2007 - 29/ 30 giugno e 1 luglio: Concreto aiuto per Abidjan e DIOCESI di BOUNDUKOU - COSTA D'AVORIO: l'invio di un secondo Container.


• Anno Catechistico 2009 – 2010: Avvento e Quaresima di Carità per L'India e don Paolo Given (Euro 4000,00)  |  TORNA SU



Molti Interventi di Solidarietà e contributi Missionari è stato possibili realizzarli attraverso una Manifestazione denomintata 'Festival Musicale della Solidarietà' e che è costituita da diversi momenti - ambiti - contributi:
Si chiama Festival Musiacale della Solidarietà perché nasce e si anima in un contesto di Festa e gioia.
1. All'interno si vive una attesa e partecipata RASSEGNA MUSICALE CON 'GARA CANORA' che richiama cantanti da tutta la Sardegna.
IL Festival prevede una giuria che valuta le performance dei cantanti, procede alle selezioni nelle prime due serate per assegnare poi i premi ai vincitori delle due categorie 'junior e senior' nell'ultima serata.

immagine donazioni 1 immagine donazioni 2 immagine donazioni 3 immagine donazioni 4


IN QUESTI ANNI IL FESTIVAL CANORO
HA ASSUNTO UNA DIMENSIONE REGIONALE:

L'albo d'oro dei vincitori ha visto coinvolti queste persone provenienti da questi paesi: Vincitori sezione Giovani: MANUELA MAMELI (anno 2004:Triei); MICHELA FLORE (anno 2005: Olbia); MICHELA BRUNDU (anno 2006: Oliena) Claudia Iacono (Anno 2007 Arbatax); Vincitori sezione Junior: NICOLETTA CORRIAS (anno 2004: Arbatax); EMANUELE DEROSAS (anno 2005: Orosei); Edoardo Mezzorani (anno 2006 : Quartu Sant'elena).
Durante le tre serate si realizzano anche delle caratteristiche sagre gastronomiche con degustazioni di prodotti tipici e una curiosa 'FIERA SOLIDALE' con tanti stands allestiti dai gruppi dell'Oratorio e dalle associazioni e che hanno l'obbiettivo di ricavare dalla vendita di articoli vari il necessario per consentire l'invio di Container e l'acquisto di beni da inviare in Africa o in India.  |  TORNA SU

immagine spazio
RISTRUTTURAZIONE
CHIESA STELLA MARIS

Causale: STM 0001

Responsabile: Don Giorgio Piero Cabras

E-mail info@parrocchiastellamaris.it


immagine spazio
COSTA D’AVORIO

Causale: STM 0002

Responsabile: Don Bernard Tondè

E-mail btonde09@gmail.com


immagine spazio
INDIA

Causale: STM 0003

Responsabile: Don Paul Given

E-mail pauljeevan@hotmail.com


CHIESA STELLA MARIS

Per vedere l'animazione deve abilitare javascript oppure scaricare l'ultima versione di Flash Player
Download Flash Player


COSTA D’AVORIO

Per vedere l'animazione deve abilitare javascript oppure scaricare l'ultima versione di Flash Player
Download Flash Player


INDIA

Per vedere l'animazione deve abilitare javascript oppure scaricare l'ultima versione di Flash Player
Download Flash Player
Per vedere l'animazione deve abilitare javascript oppure scaricare l'ultima versione di Flash Player
Download Flash Player

  Le iniziative     Il festival solidale     Le donazioni     La relazione dei lavori (PDF)     Carta Postpay (PDF)     REALIZZATO DA CANALE55  


PARROCCHIA MADONNA STELLA MARIS
- via Sulki, 1/A - 08048 Arbatax (OG) Italy
tel: +39 0782 667651 - fax: +39 0782 667233 - mobile: +39 335 6305261 - info@parrocchiastellamaris.it