Benedetto XVI: il Rosario 'ci conduce direttamente a Gesù'

Intervento in occasione dell'Angelus domenicale
ROMA, domenica, 10 ottobre 2010


Questa domenica Benedetto XVI ha incoraggiato i fedeli a pregare il Rosario, affidando a Maria la buona riuscita dell'Assemblea Speciale per il Medio Oriente del Sinodo dei Vescovi.

Nel tradizionale appuntamento domenicale della preghiera dell'Angelus, il Papa ha ricordato che «il mese di ottobre è detto il mese del Rosario.
Si tratta, per così dire, di un'«intonazione spirituale» data dalla memoria liturgica della Beata Vergine Maria del Rosario, che si celebra il giorno 7»
.

Una pratica, ha aggiunto poi, «che a Lei è specialmente cara perché ci conduce direttamente a Gesù, contemplato nei suoi misteri di salvezza: gioiosi, luminosi, dolorosi e gloriosi». «Il Rosario – ha continuato il Pontefice – è preghiera biblica, tutta intessuta di Sacra Scrittura.
È preghiera del cuore, in cui la ripetizione dell'Ave Maria»
orienta il pensiero e l'affetto verso Cristo, e quindi si fa supplica fiduciosa alla Madre sua e nostra.

«È preghiera che aiuta a meditare la Parola di Dio e ad assimilare la Comunione eucaristica, sul modello di Maria che custodiva nel suo cuore tutto ciò che Gesù faceva e diceva, e la sua stessa presenza».

«Cari amici, sappiamo quanto la Vergine Maria sia amata e venerata dai nostri fratelli e sorelle del Medio Oriente – ha sottolineato – tutti guardano a Lei quale Madre premurosa, vicina ad ogni sofferenza, e quale Stella di speranza».

«Alla sua intercessione quindi – è stato l'invito del Papa – affidiamo l'Assemblea sinodale che oggi si apre, affinché i cristiani di quella regione si rafforzino nella comunione e diano a tutti testimonianza del Vangelo dell'amore e della pace».

 
PARROCCHIA MADONNA STELLA MARIS - via Sulki, 1/A - 08048 Arbatax (OG) Italy
tel: +39 0782 667651 - fax: +39 0782 667233 - mobile: +39 335 6305261 - info@parrocchiastellamaris.it