icona Foto GalleryFOTO GALLERY 2012 |  icona Foto GalleryFOTO GALLERY 2013

icona Foto GalleryFOTO GALLERY 2011 | Ave Stella Maris su You TubeAVE STELLA MARIS


FESTA DI STELLA MARIS 2013
ARBATAX 19-20-21 LUGLIO

 VENERDI 19 LUGLIO

ore 18.30 Preghiera del Santo Rosario.

ore 19.00 Santa Messa (Chiesa Stella Maris).

ore 20.30 Sagra delle cozze e balli latino americani.

 SABATO 20 LUGLIO

ore 18.30 Preghiera del Santo Rosario.

ore 19.00 Celebrazione della Santa Messa (Chiesa Stella Maris).

ore 20.30 Sagra del pesce fritto e spettacolo musicale.

 DOMENICA 21 LUGLIO

ore 08.30 Santa Messa Chiesa Sacro Cuore.

ore 10.30 Santa Messa Chiesa Stella Maris.

ore 11.00 Santa Messa Chiesa San Giorgio.

ore 18.30 Processione per le vie del paese, con la Banda Musicale, gli sbandieratori di Sassari
e vari gruppi folk.

ore 19.00 Santa Messa nel mole di levante.

ore 20.00 Processione in mare.

ore 21.00 Rientro in processione e benedizione conclusiva.

ore 24.00 Spettacolo pirotecnico.

Per vedere l'animazione deve abilitare javascript oppure scaricare l'ultima versione di Flash Player
Download Flash Player

 LA FESTA DI STELLA MARIS

 

 La Signora Maddalena Fara ricorda i primi anni di vita della Chiesa di Stella Maris.

'Sono nata nel 1927 a Sassari, e a 16 anni sono arrivata ad Arbatax. Allora aveva 700 abitanti. Qualche anno dopo iniziarono i lavori per costruire la Chiesa di Stella Maris, nel 1947. I lavori erano diretti dalla Ditta Vigna e terminarono tre anni dopo nel 1950. Alla costruzione della Chiesa parteciparono come scalpellini alcuni uomini di Arbatax, tra cui mio padre Giuseppe Fara, Domenico Murru, il signor Cireddu, Domenico Misiano (della Maddalena) e il continentale Signor Del Chiappo. Le pietre utilizzate per la realizzazione della Chiesa venivano tagliate dagli scalpellini in Batteria e in Cava. La Chiesa e il campanile furono costruite contemporaneamente e il primo campanaro fu Giovanni Cau. Il fondatore della Festa fu il sacerdote Padre Melis e il 1 anno fu festeggiata a San Gemiliano con il carrettino trainato da un asinello. Fin dall'inizio la Festa prevedeva la processione in mare che veniva chiamata 'sampa' e alla Festa partecipavano persone provenienti da gran parte dell'Ogliastra'.

 

 Il miracolo del bambino cieco.

Le sorelle Silvia e Adelina Aversano, rispettivamente nate nel 1916 e 1924, ricordano i primi momenti della storia della Chiesa e della Festa. Arrivarono da Ponza nel 1932 quando avevano, la prima, 16 e la seconda 8 anni. Dai loro ricordi emerge che le Chiesa dedicate alla Madonna venivano solitamente edificate dove la Madonna faceva miracoli. Così, ci assicurano, anche ad Arbatax si ricorda un fatto eccezionale: la guarigione di una bambino cieco. Infatti, durante una processione in onore della Madonna, un bambino riacquistò la vista. Da allora si decise di costruire la Chiesa da dedicare alla Madonna e, con essa, realizzare una festa in suo onore. La festa inizialmente si svolgeva a Giugno. 'Veniva organizzata dai pescatori che dedicavano una intera giornata di pesca per il finanziamento. Era una cosa nuova per il piccolo paese, durava una intera giornata e si svolgeva negli spazi del porto. Dall'inizio si è fatta la 'processione in mare' e in queste prime occasione iniziò anche la tradizione delle sagre di pesce. Il paese per l'occasione si trasformava: fiori, lampadine, archi ornati a festa rendevano bene l'eccezionalità dell'avvenimento. E tutto in onore della Madonna! Nelle famiglie in quel giorno si mangiavano gli gnocchi di patate e il pescato del giorno prima'. 'Era una festa sincera' dicono le due anziane signore e 'per l'occasione giungevano persone da tutta l'Ogliastra'. Alla fine della giornata, ricordano, venivano assegnate le coppe ai pescatori che avevano partecipato alla realizzazione della Festa. Prima di salutarci le due simpatiche signore ci mostrano alcune foto dei primi anni della festa e noi ringraziamo per la loro disponibilità e per essere riuscite a farci 'sperimentare' con i loro ricordi le emozioni dei primi anni della festa della Madonna Stella Maris.

 

 La Festa di Stella Maris ha compiuto 50 anni ma non li dimostra.

A cura di Giulia Morgante e Roberta Marcialis

Come vuole ormai la Tradizione la Festa si celebra nel mese di Luglio e da alcuni anni ormai segna il suo culmine sempre nella terza domenica del mese. Si celebra da 50 anni anche se non abbiamo riferimenti precisi scritti a riguardo. Abbiamo intervistato allora diversi anziani che associando altre date importanti della loro vita ai primi ricordi della festa sono certi di quanto affermano. Ma ciò che importa è che la Festa è attesa da tutti per tutto l'anno. E' davvero coinvolgente e grande nella sua unicità. Sono coinvolti non solo i paesani e i parrocchiani ma anche numerosi turisti e pellegrini provenienti da tutta l'Ogliastra. L'apice della Festa si raggiunge nel pomeriggio della Domenica quando una solenne Processione parte dalla chiesa, con il simulacro della Madonna, e passando per le vie del paese 'debitamente preparate con addobbi floreali' per accogliere il passaggio della Madonna, raggiunge le banchine del Porto dove viene celebrata la Santa Messa. Una grande barca viene allestita apposta per consentire la celebrazione eucaristica spesso presieduta dal Vescovo diocesano con l'altare e il necessario spazio per i celebranti, i ministranti e gli stendardi delle associazioni e dei comitati. La processione è molto bella. Non mancano le associazioni, altri comitati, i gruppi folk e la banda musicale. In questi ultimi anni anche i bambini che hanno fatto la prima comunione partecipano con il loro abitino bianco. La folla si accalca attorno alla barca, il coro anima la S.Messa mentre in porto via via va organizzandosi la Processione in Mare. E' questo il terzo momento speciale della Festa. Alla conclusione della Eucaristia infatti la statua della Madonna Stella Maris viene 'sistemata' con molta cura su un peschereccio messo a disposizione e scelto e preparato per l'occasione. Attorno al peschereccio si raccolgono ogni tipo di imbarcazione, piccole e grandi, nuove o vecchie, colme di fedeli e curiosi. Nessuno vuole mancare a questo caratteristico momento. La processione si avvia, con in testa la barca che porta la statua della Madonna, per fare i tradizionali 'tre giri' nel porto. Non mancano i lanci di bengala, fumogeni e le trombe acustiche dei natanti. I fedeli e pellegrini rimasti in banchina seguono con devozione e rispetto nella preghiera. C'è chi conta anche le barche a seguito della processione per fare i confronti con gli altri anni. Sono di più o sono di meno? Nel frattempo la Banda Musicale in banchina accompagna con le sue 'ormai tradizionali melodie' questi momenti speciali. Si arriva quasi al tramonto, ma c'è la luce necessaria per poter assistere anche al 'Lancio della Corona di Fiori' in ricordo delle vittime del mare. Il paese ricorda infatti tra i propri figli coloro che hanno perso la vita durante il lavoro o altro proprio in mare. Per molti anni era stato l'elicottero a svolgere questa funzione. Poi la tradizione si era fermata, ma quest'anno 2007, nel 50° della festa si è riusciti a riproporla grazie al lavoro intenso del Comitato. Alla fine della Processione in mare si rientra compostamente in chiesa dove il parroco e gli altri sacerdoti amministrano la benedizione conclusiva. Da quel momento in poi il paese tutto continua ad essere pacificamente invaso da migliaia di presenze che si accalcano tra le bancarelle e il bellissimo parco giochi. Tutti attendono a questo punto la conclusione in bellezza della festa: uno straordinario spettacolo pirotecnico saluta i presenti e lascia l'invito a non mancare alla festa del prossimo anno. Tutto questo in onore della Madonna nostra patrona. I giorni precedenti alla domenica si erano svolte le sagre tradizionali che attirano migliaia di curiosi e buongustai. Negli spazi attorno alla 'Cala Genovesi' e al 'Centro Pesca' vengono allestite 'cucine attrezzate' per poter friggere il pesce e preparare le cozze. I profumi del 'pesce fritto' e delle 'cozze' invadono le strade e la gente fa la fila per poter assaggiare. Non manca la buona musica che allieta questi momenti. Siamo convinte: la festa della Madonna Stella Maris è un grande momento religioso ma anche sociale per vie delle numerose opportunità che la gente ha di incontrarsi e di stare insieme. Anche le numerosissime bancarelle nelle quali si trova davvero di tutto e il ricco parco giochi attirano le persone per giorni indimenticabili. Se poi fosse mancato l'impegno straordinario dei volontari del comitato tutto questo non sarebbe stato assolutamente possibile. A noi arbataxini rimane la gioia di avere come patrona da venerare e pregare la Madonna Stella Maris e di poter preparare e offrire agli ogliastrini tutti e non solo momenti di vera fede e di festa.

 
immagine 7 Festa di Stella Maris

 FOTO FESTA STELLA MARIS  2011

immagine 1 Festa di Stella Maris 2011 immagine 2 Festa di Stella Maris 2011 immagine 3 Festa di Stella Maris 2011 immagine 4 Festa di Stella Maris 2011 immagine 5 Festa di Stella Maris 2011 immagine 6 Festa di Stella Maris 2011 immagine 7 Festa di Stella Maris 2011 immagine 8 Festa di Stella Maris 2011 immagine 9 Festa di Stella Maris 2011 immagine 10 Festa di Stella Maris 2011

 

 

 VIDEO FESTA STELLA MARIS  2010

Per vedere l'animazione deve abilitare javascript oppure scaricare l'ultima versione di Flash Player
Download Flash Player

 FOTO FESTA STELLA MARIS  2010

immagine 1 Festa di Stella Maris 2010 immagine 2 Festa di Stella Maris 2010 immagine 3 Festa di Stella Maris 2010 immagine 4 Festa di Stella Maris 2010 immagine 5 Festa di Stella Maris 2010 immagine 6 Festa di Stella Maris 2010 immagine 7 Festa di Stella Maris 2010

 

 

 FOTO FESTA STELLA MARIS  2010

immagine 8 Festa di Stella Maris 2010 immagine 9 Festa di Stella Maris 2010 immagine 10 Festa di Stella Maris 2010 immagine 11 Festa di Stella Maris 2010 immagine 12 Festa di Stella Maris 2010 immagine 13 Festa di Stella Maris 2010 immagine 14 Festa di Stella Maris 2010

 

 

 FOTO STORICHE FESTA STELLA MARIS

SITO REALIZZATO DA WWW.CANALE55.IT

PARROCCHIA MADONNA STELLA MARIS - via Sulki, 1/A - 08048 Arbatax (OG) Italy
tel: +39 0782 667651 - fax: +39 0782 667233 - mobile: +39 335 6305261 - info@parrocchiastellamaris.it